IO TI AMO

Siamo al Centro Recupero Fauna Selvatica di Roma della Lipu, a Villa Borghese. Un ospedale per animali che cura gufi, ricci, ghiri, scoiattoli e altri animali selvatici. Il 26 gennaio il Centro ricovera un Gufo Comune che è stato abbagliato dai fari di un’auto e, di conseguenza, ha sbattuto contro il parabrezza.

Curare gli animali selvatici non è semplice. Un animale ferito o in difficoltà nella maggior parte dei casi non riesce ad interpretare i gesti di aiuto degli esseri umani. Pensano di essere aggrediti o, ancora peggio, di essere braccati.

“Succede di frequente che i rapaci notturni si spingano a cacciare sulle strade, attirati da roditori e animaletti che a loro volta si sono smarriti. Il ricovero degli animali selvatici è sempre un’incognita perché, nella fase iniziale, non si conoscono le reali condizioni dell’animale” racconta Francesca, responsabile del Centro Recupero.

Il piccolo gufo ha un trauma cranico e lievi sintomi neurologici, ma per fortuna non presenta né fratture né ferite. Viene monitorato e imboccato perché non si sa se sia capace di mangiare da solo. Dopo solo sue giorni sembra stare meglio, è vigile e risponde agli stimoli. E dopo 5 o 6 giorni viene spostato nella voliera.

Ma stare bene non basta. Gli animali selvatici non sono consapevoli delle cure che stanno ricevendo e a volte basta poco per agitarsi e farsi del male all’interno delle voliere, ma non è il caso del piccolo gufo: «Lui è stato un vero paziente modello, era spaventato ma tranquillo e ha pienamente collaborato». Passano venti giorni e il paziente è già pronto per lasciare il Centro Recupero e tornare in natura.

Domenica 21 febbraio in una bella giornata di sole il gufo viene liberato nell’Oasi Lipu di Castel di Guido. Prende subito il volo staccandosi dal braccio di Francesca che lo sostiene, vola perfettamente e va subito a nascondersi tra gli alberi del bosco vicino. Perché è questo l’obiettivo dei Centri Lipu: fare in modo che gli animali tornino a vivere liberi in natura. Buon volo piccolo gufo

piccolo-gufo

Se anche tu sai vedere la bellezza di un gufo, aiutaci a difenderla. Con il tuo 5 per mille alla Lipu proteggi il pettirosso, l’albero, la volpe.
E dimostri alla natura il tuo grande amore. La Lipu da più di 50 anni si prende cura degli uccelli e degli animali selvatici. La natura è la nostra casa e merita di essere protetta. Pensaci

Codice fiscale 80032350482

Segnati questo codice fiscale e inseriscilo nella dichiarazione dei redditi. Il 5 per mille alla Lipu non ti costa nulla.

Correlati

L’artista mascherato Manu Invisible combatte il bracconaggio insieme ai ragazzi di Cagliari

Ci sono tradizioni crudeli che vanno dimenticate per sempre. Ci sono invece tradizioni belle e antichissime che vanno recuperate. In Sardegna gli studenti di un Liceo artistico di periferia hanno dipinto un affresco per dire basta al bracconaggio. Combattono una tradizione assurda con la calce e il colore, con le tecniche di Michelangeleo e di Leonardo

Parma 2020: più di 540 illustratori di tutto il mondo celebrano il mito di Ligabue con un concorso di illustrazione

Rossana Orlandi, Maria Vittoria Baravelli, Davide Rampello, Simone Sbarbati, Michele Guerra, Francesca Velani e Camilla Falsini premiano il talento dell'illustrazione nel contest "This is your moment" di Fidenza Village

Luca Cacciapuoti: anæsthetics

Lo chiamano Arsenyc0, è un artista visivo che viene dal mondo della danza contemporanea. Le sue foto sono impressionanti tableaux vivant

This is KreativeHouse

We are creative. We solve problems through creativity and marketing processes. We campaign great contents that address cultural and social issues. We are into art, fashion and nonprofit.

Facebook