Kelly Beeman va molto oltre la fashion illustration

Il lavoro di Kelly Beeman si colloca tra la pittura figurativa e l’illustrazione di moda, con il fashion che diventa non solo un modo per esprimere le diverse personalità dei personaggi, ma più ampiamente per connotare l’aspetto personale.

Kelly è un’artista autodidatta, una fashion illustrator che vive a New York.
Kelly ha iniziato con la pittura di figure nude, ma fortunatamente per i suoi clienti, che ora includono i marchi di moda JWAnderson, Loewe, Tory Burch ed Elie Saab, si è interessata agli abiti come un modo per individualizzare o “vestire” i suoi personaggi.

All images courtesy of Kelly Beeman
All images courtesy of Kelly Beeman

Kelly usa forti campiture con contorni monocromatici per connotare personaggi maschili e femminili, che nel loro insieme assomigliano quasi a una famiglia, con i loro capelli divisi in due, le sopracciglia arcuate e gli occhi felini. Il fascino naif e vintage dei dipinti di Kelly Beeman sta tutto nell’unicità della sua tecnica. Kelly comincia ogni suo lavoro disegnando solamente l’outline nera dei corpi nudi dei soggetti, poi li “veste” di colori e dettagli, li decorara con oggetti di quotidiani, collocandoli in spazi naturali o in semplici scene di interno.

All images courtesy of Kelly Beeman

Kelly ora collabora con J.W. Anderson, Loewe, Tory Burch e Elie Saab, Vogue Korea, Vogue China, Marie Claire. ma ha iniziato come autodidatta, vede la moda come una particolarissima espressione della cultura contemporanea, sempre più importante nella nostra vita di tutti i giorni. Le sue immagini si ispirano all’arte classica e antica.

Abbiamo scelto Kelly Beeman per il progetto Infinite Shoes, la prima mostra di fashion illustration in Italia.

 

Correlati

Punto dopo punto, Lichtenstein ha reso POP l’arte

se pensi che i fumetti siano il punto chiave del lavoro di Roy Lichtenstein sei fuori strada.

Jun Cen è l'artista cinese dell'anno

Mondi drammatici e instabili, pieni di silenzi e poesia, la poesia cruda e innocente di un bambino intrappolato nel futuro. Le illustrazioni di Jun Cen si aprono su un universo solitario e gentile, delicato, pieno di nostalgia.

Gio Pastori, il chirurgo ultrapop della carta

Gio Pastori affetta, separa, ricuce, assembla, incolla. E' un chirurgo ancor prima di essere un illustratore: manipolatore di forme e figure umane con la tecnica del papercut. I risultati sono colorati, geometrici, flashy.

This is KreativeHouse

We are creative. We solve problems through creativity and marketing processes. We campaign great contents that address cultural and social issues. We are into art, fashion and nonprofit.

Facebook