Creativissima, storia di una casa creativa in Emilia

In mostra la moda, il design della comunicazione, i progetti e le illustrazioni di Kreativehouse, il duo creativo che dalla provincia emiliana ha raggiunto milioni di persone in tutto il mondo con messaggi emozionanti e collaborando con brand internazionali e piccole realtà locali. 

Una delle prime boutique agency in Italia, azienda creative driven fin dal 2008, è anche una delle principali firme creative del panorama nazionale. Kreativehouse è la dimostrazione che le buone idee nascono dalla provincia italiana e possono conquistare il mondo.

ufficio dei designer della comunicazione e del progetto in via goito 20 a fidenza a palazzo omati
Ritratto di Matteo Martignoni, © Tommaso Crepaldi

Nel Palazzo Ex Licei di Fidenza in mostra quindici anni di comunicazione innovativa per moda, cultura e non profit, nei progetti del geniale duo creativo di Fidenza. Una mostra per raccontare il lato creativo, outsider, geniale e iper-local di una delle principali firme creative in Italia.

Illustrazioni dei più grandi artisti internazionali, pattern per tessuti, parole utilizzate per campagne di grande successo: il design della comunicazione non ha limiti di applicazione. 

Il design della comunicazione in mostra

Straordinariamente esposta dal 6 ottobre 2022 al 31 dicembre 2022 a Fidenza, nella cuore dell’Emilia, città base dello studio creativo. Una scelta significativa dopo le esposizioni alla Usina del Arte di Buenos Aires, London College of Fashion di Londra, Palazzo Madama di Torino e Triennale Milano. Tornare in Emilia per ribadire che la provincia è pura linfa creativa. Creativissima, presenta centinaia di opere di questo prolifico duo artistico e creativo, ripercorrendo i loro 15 anni di carriera ed esplorando il concetto della creatività e delle applicazioni del design.

fare design della comunicazione per pinko
Foulard Ariel for PINKO.  Exhibited at London College of Fashion, © Cristian Grossi, courtesy of the artist
fotografia di palazzo omati fidenza, studio creativo e agenzia kreativehouse
Palazzo Omati di Fidenza, sede di Kreativehouse. © Tommaso Crepaldi
una foto di tommaso crepaldi
Ritratto di Cristian Grossi, © Tommaso Crepaldi

La storia dello studio Kreativehouse è anche la storia della provincia più geniale, che vede lo sviluppo dell’idea al servizio dei valori autentici. Kreativehouse è stata fondata da Cristian Grossi nel 2008 e dopo pochi anni ha visto l’arrivo di Matteo Martignoni. Con uno stile unico e attraverso strette interconnessioni tra fashion, circuiti artistici dell’illustrazione e della scrittura contemporanea, si sono rivelati tra i designer della comunicazione più influenti della loro generazione.

Non solo hanno sviluppato un’analisi sottile di quello che è il messaggio etico della comunicazione, ma sfruttano anche il potenziale emotivo del design grafico e del copywriting in virtù dell’evocazione del messaggio. Kreativehouse sta cambiando i paradigmi della pubblicità, trasformando le campagne in piattaforme emozionali partecipate, capaci di far diventare la comunicazione un’opera d’arte in sé e fondendo i linguaggi letterari fatti di lirismo, ironia, innocenza e ricerca del messaggio più profondo.

Una testa visiva (Cristian), analitica e razionale, attenta alle analisi di mercato, alle tendenze e alla relazione tra pubblico, messaggio e canale. E una testa creativa (Matteo), letteraria, poetica e imprevedibile. Due persone, che si confrontano con il cervello sinistro e destro, intrecciando esperienze comuni nello stesso spazio. In questo modo, culture diverse possono trovare nuovi linguaggi e accostamenti.

Proprio in questi giorni Cristian Grossi, direttore creativo di Kreativehouse inaugura la sua collaborazione con Domestika, la più importante piattaforma creativa al mondo, alla quale partecipano milioni di professionisti. Come teacher del corso di marketing della creatività (già tradotto in 8 lingue), Cristian spiegherà al network di talenti di tutto il mondo (artisti, illustratori, ma anche copywriter, fotografi e designers) come ci si confronta con i mercati della creatività imparando a leggere le richieste dei brand e come ci si relaziona con gli stakeholder per sviluppare progetti creativi data driven.

Foulard Insekta. Exhibited at London College of Fashion, © Cristian Grossi, courtesy of the artist
fashion illustrator
Foulard Robo021, exhibited at La Usina del Arte, Buenos Aires © Cristian Grossi, courtesy of the artist
Foulard Pasticcino Fiocco di Neve, © Cristian Grossi, courtesy of the artist

Dall’inizio della carriera professionale Kreativehouse ha collaborato sin da subito con le associazioni Non Profit come la Lipu, da sempre impegnata in prima linea nel settore della difesa della biodiversità. Per poi continuare nello sviluppo di importanti campagne e concept di istituzioni come Amnesty International.

Kreativehouse è un unicum del settore e vanta collaborazioni con brand e organizzazioni internazionali, da Barilla all’Unione Europea, da Dolce & Gabbana a Fondazione Arturo Toscanini. Coinvolgendo artisti famosi in tutto il mondo come: Camille Walala, Daria Hzlatova, Guido Scarabottolo, Jun Cen, Olimpia Zagnoli, Gio Pastori, Ale Giorgini, Camilla Falsini, Silvia Molinari, La Fille Bertha, Mauro Gatti, Riccardo Guasco, Roman Muradov, Fernando Cobelo e tante altre firme celebri.

Sin dal 2008 Kreativehouse ha settato gli standard dell’art direction contemporanea e del graphic design. Con messaggi sociali, mai pubblicitari, e con un’etica della comunicazione tarata sul principio di verità del messaggio. Il duo creativo Cristian Grossi e Matteo Martignoni è conosciuto per l’estetica pop e le collaborazioni sperimentali con creator del fashion, del design, della fotografia e dell’illustrazione. 

“Non facciamo solo design della comunicazione, è sempre una storia quella che raccontiamo. E i nostri media sono gli artisti, i poeti, i creator e storytellers. Abbiamo illustrato biscotti, invaso una città con centinaia di uccelli di carta, abbiamo fatto colorare un muro a centinaia di bambini, abbiamo decorato una torre, disegnato mappe, scritto ricettari alternativi”.

I progetti a cui Kreativehouse ha preso parte sono diversi e di ampio respiro, inclusi anche musei e gallerie d’arte, festival, musicisti e artisti. Pinko, Dolce & Gabbana, Vogue, Fidenza Village e, più recentemente con Barilla. Parallelamente hanno collaborato con istituzioni culturali come Fondazione Magnani-Rocca, Mar di Ravenna, Fondazione Toscanini e Teatro Regio di Parma.

Autoritratto. © Tommaso Crepaldi

La chiave della loro unicità sta nella fitta rete di relazioni con gli artisti e nella straordinaria capacità di trovare l’artista giusto capace di dare voce ai brand. Fotografi, illustratori, registi, stylist, designer, artisti contemporanei: il progetto creativo quindi nasce in provincia per poi arrivare a coinvolgere grandi artisti internazionali come Camille Walala o Jun Cen che grazie al progetto “Avantissimo. Tributo a Fortunato Depero”, ideato e diretto da Cristian per Fidenza Village, ha vinto la Gold Medal della Society of Illustration of New York, uno dei massimi riconoscimenti per un creativo.

Una sede espositiva speciale – Il Palazzo Ex Licei di Fidenza si prepara ad una trasformazione importante, diventerà sede di un hub creativo per nuovi talenti e aziende del territorio e sarà il centro della nuova “Piazza svelata”. Questa mostra testimonia un momento di trasformazione e passaggio, vuole essere una testimonianza di impegno e un manifesto creativo per il futuro della città.

Questo intervento è il risultato del confronto svolto insieme ai cittadini, da quegli incontri sono arrivati gli stimoli e gli spunti progettuali che oggi ci apprestiamo a realizzare con l’obiettivo di creare un luogo in cui le competenze dei cittadini, il ricco potenziale rappresentato dal tessuto associativo, professionale, culturale della città possa esprimersi e tradursi in progettualità condivisa fino a diventare “incubatore” di imprese avviate dalle giovani generazioni e spazi di coworking”.


CREATIVISSIMA

storia di una casa creativa in Emilia
dal 7 ottobre al 31 dicembre, Palazzo Ex Licei Fidenza
Realizzata da Kreativehouse
A cura di Federica Parizzi

ORARI MOSTRA
Aperta dal giovedì alla domenica
giovedì ore 10-13
venerdì ore 10-13
sabato ore 10-20
domenica ore 15-19

PRENOTAZIONE SCUOLE
Le scuole di design, design della comunicazione magistrale e arti applicate sono benvenute, per loro sono organizzate visite guidate speciali, su prenotazione, con approfondimenti tematici sul lavoro del creativo in tutte le sue forme. Scrivere a info@kreativehouse.it

CONTEMPORARY SAN DONNINO
la mostra presenta al suo interno la collettiva “Contemporary San Donnino”, una celebrazione non convenzionale del folklore locale. Il Santo decapitato patrono della città è al centro di un’esposizione che coinvolge alcuni degli illustratori più geniali della scena internazionale. Camilla Falsini, Jeremy Combot, Ale Giorgini, Martoz, Elisa Seitzinger, Nick Ohlo, Fernando Cobelo, Elisa Macellari, La Fille Bertha, Gio Pastori.

Correlati

#BiennaledelMosaico: Ravenna ospita il primo TikTok Day dedicato al mosaico antico e contemporaneo

Il 29 e 30 novembre la Biennale del Mosaico sbarca su TikTok: protagonisti i racconti dei giovani talenti dell’Accademia di Belle Arti …

Sembra incredibile ma la Moda Italiana non è sempre esistita

Prima delle sfilate, prima della Settimana della Moda, prima di Gianni Versace e di Gucci, prima del Made in Italy c’è stato …

Prodigy Kid: come la leggenda del Mostro di Ravenna è diventata una mostra di Arte contemporanea

L’8 di marzo del 1512 a Ravenna succede un fatto prodigioso. Viene alla luce un bambino che ha la testa enorme, un corno in fronte e una bocca esagerata. Una delle due gambe ha un occhio nel ginocchio, mentre l’altra è pelosa come la zampa del diavolo. Sul petto, tre lettere: Y X V. Tutto il mondo lo conoscerà come il Mostro di Ravenna.

This is KreativeHouse

We are creative. We solve problems through creativity and marketing processes. We campaign great contents that address cultural and social issues. We are into art, fashion and nonprofit.

Facebook