A Ravenna c’è la Biennale del Mosaico Contemporaneo ed è veramente incredibile

Alla #BiennaleDelMosaico ci sono installazioni fatte con i cucchiaini per il gelato, falli colorati composti da murrine di vetro delicatissime, mosaici anamorfici, persino una cascata di bicchieri di plastica in un palazzo antico. L’effetto è psichedelico, si viene risucchiati in un vortice di tessere multicromatiche e la storia della città diventa un tutt’uno con l’avanguardia e le voci artistiche nuove.

Ravenna è la capitale mondiale del mosaico ed è conosciuta soprattutto per i mosaici bizantini, quelli che vediamo nei libri di scuola, con i fondi color oro e l’imperatore con gli orecchini. Ravenna è tutto questo ed è spettacolare, ma è anche una città in cui gli artisti del mosaico si tramandano le tecniche di padre in figlio, di bottega in bottega e ancora oggi il mosaico è un linguaggio dell’arte contemporanea vivo e in continua evoluzione. Ci sono mosaici agli angoli delle strade, nelle vetrine dei negozi, praticamente dappertutto.

Leonardo Pivi – Lara, Courtesy of the artist, 2022

Anche Gustav Klimt visita Ravenna nel 1913 e in una cartolina indirizzata alla madre scrive proprio che i «mosaici sono di incredibile splendore». Da quel momento i suoi dipinti si tingono d’oro.

Sarebbe esistito “il bacio” di Klimt senza un viaggio Ravenna?

La Biennale di Mosaico Contemporaneo è un grande evento che si svolge dall’8 ottobre al 30 novembre e coinvolge tutta la città di Ravenna con centinaia di eventi, workshop, visite guidate, concerti, laboratori didattici, installazioni e performance, sono più di 100 gli artisti coinvolti da tutto il mondo. E l’epicentro di tutto è il Mar Museo della Città di Ravenna che per l’occasione ospita una mostra originalissima “Prodigy Kid. Leonardo Pivi e Francesco Cavaliere” che espone anche un disegno originale di Leonardo da Vinci, dal codice Atlantico.

Ravenna è una delle città più belle d’Italia, un posto da vedere ancora di più di città iperinflazionate come Venezia o Firenze. E in questo periodo è ancora più bella perchè fiorisce grazie all’arte contemporanea.

Le mostre della Biennale del Mosaico di Ravenna

”Prodigy Kid” al Mar
“Nello spazio” al Museo Nazionale di Ravenna
”Lato Sensu” alla Biblioteca Classense
”Opere dal mondo” a Palazzo Rasponi dalle Teste
”Francesco Cicognani” a Palazzo Rasponi dalle Teste
”Tessere. Il Filo del mosaico” agli Antichi Chiostri francescani

Sono solo alcune delle centinaia di iniziative che popoleranno tutta la città e il territorio, arrivando fino a Faenza e Bologna, per una grande festa dedicata all’Arte musiva, la sua tradizione e la vocazione contemporanea.

Il programma completo su biennalemosaicoravenna.it

Progetto
Kreativehouse ha curato la comunicazione Social e i progetti di content curation

Correlati

Sembra incredibile ma la Moda Italiana non è sempre esistita

Prima delle sfilate, prima della Settimana della Moda, prima di Gianni Versace e di Gucci, prima del Made in Italy c’è stato …

Prodigy Kid: come la leggenda del Mostro di Ravenna è diventata una mostra di Arte contemporanea

L’8 di marzo del 1512 a Ravenna succede un fatto prodigioso. Viene alla luce un bambino che ha la testa enorme, un corno in fronte e una bocca esagerata. Una delle due gambe ha un occhio nel ginocchio, mentre l’altra è pelosa come la zampa del diavolo. Sul petto, tre lettere: Y X V. Tutto il mondo lo conoscerà come il Mostro di Ravenna.

Creativissima, storia di una casa creativa in Emilia

In mostra la moda, il design, tutti i progetti e le illustrazioni di Kreativehouse, il duo creativo che dalla provincia emiliana ha raggiunto milioni di persone in tutto il mondo con messaggi emozionanti.

This is KreativeHouse

We are creative. We solve problems through creativity and marketing processes. We campaign great contents that address cultural and social issues. We are into art, fashion and nonprofit.

Facebook